Domanda:
Differenze tra la pietra del forno e il forno per pizza?
Marcus
2012-12-29 20:00:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono indeciso se acquistare una pietra da forno o un forno per pizza (come http://j.mp/YXeiTr).

Non riesco a trovarne suggerimento utile - qualcuno ha qualche commento? Sono consapevole delle principali differenze - per esempio, si deve preriscaldare la pietra prima dell'uso. Alcune cose potrebbero non essere ovvie, ad esempio, bisogna aspettare un po 'di tempo tra una cottura delle pizze se si deve cucinarne molte con la pietra? Altre differenze?

Due risposte:
J.A.I.L.
2012-12-29 20:06:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una pietra per pizza in un forno normale raggiungerà solo la temperatura massima del forno (probabilmente non più di 280 ºC / 530 ºF).

Un forno per pizza specifico diventa più caldo (quello che hai collegato diventa 390 ºC / 735 ºF e, in effetti, ha una pietra all'interno).

Se vuoi ottenere pizze all'italiana, scegli il forno per pizza. Hanno bisogno di quella temperatura elevata per essere pronti in (idealmente) 90 secondi. Quei forni Ferrari sono uno dei preferiti dagli italiani, anche se avranno bisogno di un po 'più di tempo di 1,5 minuti realizzabili nei tradizionali forni per pizza a legna.

Tu (probabilmente) non sarai in grado di raggiungere quelle alte temperature con un normale forno da cucina casalingo, a meno che tu non abbia un forno domestico pirolitico e lo hackererai per cucinare in esso durante il ciclo di pirolisi.


Per quanto riguarda il tempo di attesa tra le pizze utilizzando una pietra, consideralo come un condensatore (o una batteria ricaricabile): ci vuole calore (finché non si è assorbito), e poi lo restituisce. Una volta preparata 1 pizza (o una pagnotta), deve essere ammollo (un po ') di nuovo.

spiceyokooko
2012-12-29 21:09:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che la risposta di J.A.I.L sia davvero buona e copre praticamente tutte le differenze necessarie tra una pietra da forno e un forno per pizza, ma omessa per spiegare la necessità del calore estremamente alto nella cottura di pizze sottili in crosta italiana.

Non si tratta tanto del tempo necessario per cuocere la pizza, infatti il ​​fattore tempo è in gran parte irrilevante: si tratta dell'alta temperatura richiesta per cuocere correttamente l'impasto sottile.

Sottili croste di pizza all'italiana cotte in un forno domestico su una pietra per pizza alla massima temperatura alla quale andrà il forno usciranno biscotti. L'impasto della pizza ha bisogno di una temperatura di almeno 700ºF o superiore (come tipicamente si ottiene in un forno a legna) per cuocere l'impasto in modo che sia croccante all'esterno ma gommoso all'interno.

Non c'è alcun sostituto per questa temperatura elevata se si desidera cuocere correttamente l'impasto della pizza a crosta sottile.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Continua a leggere su narkive:
Loading...